Cassazione n. 26140 del 16.10.2019: ICI – Immobile demaniale in concessione – Soggetto legittimato ad impugnare il classamento è il Demanio

Con la sentenza n. 26140 del 16/10/2019 la Cassazione ha affermato che, in caso di immobile demaniale affidato in concessione, il soggetto legittimato ad impugnare il classamento è solo il Demanio cioè l’intestatario della particella catastale. Sul punto la Cassazione ha evidenziato che gli atti comunque attributivi o modificativi delle rendite catastali per terreni e fabbricati hanno rilievo giuridico nei soli confronti dei soggetti intestatari della relativa partita, come desumibile dalla L. n. 342 del 2000, art. 74, che prevede la notificazione dei summenzionati atti esclusivamente nei confronti di tali soggetti ai fini della decorrenza della relativa efficacia. Conseguentemente, la legittimazione all’impugnazione del provvedimento di attribuzione della rendita catastale ad un immobile spetta esclusivamente all’intestatario della partita. Nè a diversa conclusione può condurre la circostanza che in determinate circostanze, espressamente previste dal D.Lgs. n. 504 del 1992, art. 3, comma 2, tale soggetto non coincida con il soggetto passivo dell’imposta, atteso che quest’ultimo ha un interesse temporaneo e di mero fatto a contestare il classamento e l’attribuzione della rendita sulla cui base viene calcolata l’ICI”.

Print Friendly, PDF & Email
× Come possiamo aiutarti?