Scadenza invariata per la rilevazione del MEF di partecipazioni e rappresentanti al 31/12/2018

È prevista qualche proroga per la rilevazione sul portale del Mef delle partecipazioni e dei rappresentanti al 31/12/2018? Devo inserire i dati del mio sindaco in quanto membro dell’assemblea dei soci di una società partecipata?

L’adempimento in oggetto è previsto e disciplinato dall’art. 17 del D.L. n. 90/2014. Esso riguarda una serie di informazioni sulle partecipazioni degli enti locali e sui loro rappresentanti in organi di governo di società ed enti alla data del 31/12/2018. I dati richiesti vanno inseriti nel portale del Mef al seguente link: https://portaletesoro.mef.gov.it/it/welcome.wp dopo essersi autenticati con le proprie credenziali. Gli enti dovranno caricare anche i dati relativi alla revisione periodica delle partecipazioni pubbliche alla medesima data e quelli relativi alla relazione sull’attuazione del precedente piano di razionalizzazione (art. 20, commi 1, 2 e 4, del d.lgs. 175/2016 – T.U.S.P.), come approvata dal proprio organo consiliare entro il 31 dicembre scorso. Sempre mediante il portale, le amministrazioni individuate ai sensi dell’art. 2, comma 1, lett. a), del T.U.S.P. devono altresì inserire nell’applicativo anche quest’ultimo provvedimento e i relativi allegati. La rilevazione è dovuta anche per tutte le partecipazioni in soggetti di forma giuridica non societaria (es. fondazioni, consorzi, aziende speciali, ecc.) e per le partecipazioni indirette di primo livello detenute attraverso società o organismi controllati. Dovranno inoltre essere fornite le informazioni relative ai propri rappresentanti in organi di governo di società ed enti, partecipati o meno. Per entrambi gli adempimenti è previsto l’obbligo di comunicazione anche in caso di assenza di dati, rilasciando esplicita dichiarazione negativa da inoltrare sempre attraverso l’applicativo. Come negli anni passati non è necessario inserire ex novo le partecipazioni già presenti nella rilevazione 2017 o precedenti. Dopo essersi loggati, dal menù ‘Partecipazioni’ à ‘Inserimento partecipazioni e prospetto partecipazioni inserite’ (primo punto della seconda voce a sinistra del menù a tendina in testa alla pagina) si clicca sul bottone ‘Inserisci diretta’ (in basso a sinistra). L’applicativo visualizzerà l’elenco delle partecipazioni inserite lo scorso anno ed aggiornate al 31/12/2017. Cliccando sul bottone nella colonna ‘Conferma partecipazione e compila scheda’ sarà possibile inserire i dati per il 2018. Se si tratta di una nuova partecipata, non censita in passato, si dovrà cliccare sull’apposito bottone in fondo a destra dell’elenco. Nella compilazione delle schede non è richiesto l’inserimento dei dati già acquisiti da registri ufficiali (InfoCamere, Punto fisco) o inseriti a sistema da altro utente che ha censito la medesima partecipata per primo. Considerato che buona parte dei dati richiesti è già presente nella banca dati del Mef (specie con riguardo ai dati di bilancio della partecipata), la parte più gravosa del lavoro da fare riguarda l’inserimento dei dati relativi a: oneri per contratti di servizio, altri oneri e/o spese, dividendi, crediti e debiti da e verso la partecipata nonché gli importi relativi ad eventuali garanzie prestate. Si tratta di accertamenti e impegni, residui attivi e passivi verso la partecipata, come desunti dal Conto del bilancio al 31/12/2018. Attenzione: gli enti stanno chiudendo in queste settimane l’esercizio 2019 ma i dati da inserire sono quelli relativi al 2018. I restanti dati richiesti, quali ad esempio: la tipologia di attività svolta, la tipologia di controllo, e le eventuali azioni di razionalizzazione previste nei confronti della partecipata sono gli stessi già acquisiti in sede di revisione annuale ai sensi dell’art. 20 del T.U.S.P., per gli enti oggetto di tale adempimento. Se per quest’ultima l’ente ha correttamente utilizzato le schede contenute negli ‘Indirizzi per gli adempimenti relativi alla Revisione e al Censimento delle partecipazioni pubbliche’ forniti dal Mef nello scorso mese di novembre, tutti questi ulteriori dati potranno essere agevolmente ricavati da queste schede. Un’ultima considerazione sui dati relativi ai rappresentanti dell’ente presso il soggetto terzo: si tratta solo di coloro che ricoprono il ruolo di amministratore (membro del c.d.a., amministratore delegato o amministratore unico) e non del sindaco che, di norma, è membro dell’assemblea in qualità di socio. Per questi ultimi, non trattandosi di amministratori dell’ente partecipato, non dovrà essere inserito nulla.

In merito alla scadenza della rilevazione, evidenziamo come l’emergenza da Coronavirus sembra non aver intaccato questo adempimento. La scadenza per l’invio tramite il portale resta fissata al 15 maggio prossimo. Non resta che mettersi al lavoro al più presto (per chi ancora non l’ha fatto), monitorando costantemente il portale sul quale potranno essere segnalate – magari a ridosso della scadenza – eventuali proroghe.

Da ultimo segnaliamo come ogni richiesta di supporto e/o chiarimento in merito alla comunicazione dei dati attraverso l’applicativo possa essere inviata per posta elettronica all’indirizzo: supportotematicopatrimonio@mef.gov.it. Per problemi di accesso è infine disponibile la funzionalità “Richiesta Assistenza” sulla Home page del portale del Tesoro https://portaletesoro.mef.gov.it.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
× Come possiamo aiutarti?