La disciplina della pausa nel CCNL del comparto funzioni locali

Consuelo Ziggiotto e Salvatore Cicala

di Consuelo Ziggiotto e Salvatore Cicala

Una delle novità di maggiore rilievo previste dal nuovo CCNL del comparto Funzioni Locali del 21 maggio 2018 è l’introduzione, con l’articolo 26, di una specifica ed espressa disciplina della “pausa”.
Si tratta di un intervento che realizza il rinvio alla disciplina contrattuale operato dal decreto legislativo dell’8 aprile 2003, n. 66, esplicatosi nell’ultima tornata contrattuale dove, all’articolo 26, in esecuzione della previsione di legge, il contratto collettivo definisce durata e modalità di fruizione della pausa rivolta al recupero psicofisico e della eventuale consumazione del pasto.
La nuova previsione contrattuale, in armonia con le disposizioni contenute nel summenzionato d.lgs. 66/2003, colma un vuoto presente in materia nella previgente disciplina contrattuale del comparto, attuando nel contempo una sorta di riallineamento con quanto già previsto negli altri comparti del pubblico impiego.

Dal link seguente puoi scaricare il file pdf con il numero 79 degli approfondimenti di Publika: “La disciplina della pausa nel CCNL del comparto funzioni locali” curato da Consuelo Ziggiotto e Salvatore Cicala.

Scarica l’approfondimento 79 – La disciplina della pausa nel CCNL del comparto funzioni locali

Print Friendly, PDF & Email
× Come possiamo aiutarti?