Domanda

Siamo una Unione di Comuni che somma circa 12.000 abitanti, composta da comuni, ciascuno sotto i 3mila abitanti. Possiamo adottare il Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza (PTPCT) con la modalità semplificata introdotta l’anno scorso (quella per i comuni con popolazione inferiore ai 5mila abitanti)?

 

Risposta

Con l’Aggiornamento 2018 al Piano Nazionale Anticorruzione (PNA), adottato il 21 novembre 2018, con delibera n. 1074, l’Autorità Nazionale Anticorruzione (di seguito ANAC) ha – tra l’altro – individuato alcune modalità semplificate di attuazione degli obblighi in materia di pubblicità, trasparenza, e prevenzione della corruzione, specificatamente indirizzati ai comuni di piccole dimensioni.

Una di queste concrete semplificazioni, riservata ai soli enti sotto i 5mila abitanti, è la possibilità di adempiere con un unico provvedimento, snello ed efficace, che conferma il PTPCT già adottato l’anno precedente. Pertanto, l’organo di indirizzo politico -la Giunta nei comuni, ex art. 48 TUEL n. 267/2000 – può adottare un provvedimento con cui, nel dare atto dell’assenza di fatti corruttivi o ipotesi di disfunzioni amministrative significative nel corso dell’ultimo anno, conferma il PTPCT già adottato.

L’ANAC, con propria delibera n. 881/2019, del 9 ottobre 2019, rispondendo ad una richiesta di chiarimento di una Unione con 8.536 abitanti, ha però precisato che tale modalità semplificata di adempimento non può essere concessa alle Unioni di Comuni.

L’Autorità ha motivato il diniego, evidenziando che in questo caso si realizzerebbe una eccessiva riduzione degli obblighi di prevenzione della corruzione e della trasparenza, comunque previsti dalla legge n. 190/2012 a carico delle amministrazioni, con riferimento alla predisposizione dei Piani Triennali per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza (PTPCT).

Non è quindi ragionevole l’applicazione di quella che l’Autorità chiama “semplificazione delle semplificazioni”, rispetto alla possibilità per una Unione di Comuni di adottare il PTPCT con modalità confermative.

A questo proposito, si consiglia di consultare l’approfondimento n. I “Piccoli Comuni” della parte speciale del PNA 2016 – di cui alla delibera del 3 agosto 2016, n. 831 – e l’Approfondimento n. IV “Semplificazione per i Piccoli Comuni” della parte speciale dell’Aggiornamento 2018 al PNA, di cui alla delibera del 21 novembre 2018 n. 1074.

 

Print Friendly, PDF & Email
× Come possiamo aiutarti?