Domanda

Sono l’assessore al bilancio di un comune di 6000 abitanti circa. Il revisore unico dei conti è in scadenza il prossimo 27 aprile. Come dobbiamo comportarci alla luce dell’emergenza da Covid-19?

 

Risposta

Sul tema posto dal lettore è di recente intervenuto il Ministero dell’Interno con tre comunicati pubblicati sul proprio portale web, rispettivamente in data 25 e 27 marzo e 16 aprile. L’emergenza Coronavirus ha inevitabilmente interessato anche la procedura di estrazione e nomina dei revisori dei conti. A tal proposito il Ministero ha chiarito che la sospensione dei termini dei procedimenti amministrativi, prevista per il periodo decorrente dal 23 febbraio al 15 aprile e disposta dall’art. 103 del decreto legge ‘Cura Italia’ (d.l. 18/2020) si applica anche ai procedimenti inerenti l’estrazione e la nomina dell’organo di revisione contabile degli enti locali. Ciò in virtù di quanto previsto dall’articolo 235 del TUEL che, come noto, disciplina la durata di tale organo, nonché l’eventuale applicazione dell’istituto della prorogatio degli organi amministrativi di 45 giorni oltre la loro scadenza naturale di cui al d.l. 293/1994. A tal proposito, il Viminale chiarisce che, allo scadere di detto periodo di prorogatio, ove l’ente locale, per comprovati motivi, non abbia ancora provveduto al rinnovo del proprio organo di revisione, l’incarico del revisore in scadenza è automaticamente prorogato fino al 15 aprile 2020. Così ha infatti stabilito l’art. 103, comma 1 del decreto che afferma che: “Ai fini del computo dei termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi, relativi allo svolgimento di procedimenti amministrativi su istanza di parte o d’ufficio, pendenti  alla  data  del  23  febbraio  2020 o iniziati successivamente a tale data, non si tiene conto del periodo  compreso tra la medesima data e quella del 15 aprile 2020 (…)”. Nell’iter di conversione in legge del decreto, ad oggi ancora in corso, il Parlamento non è intervenuto su questa norma. Lo ha fatto invece l’art. 37 del d.l. 23/2020 (c.d. ‘Decreto Liquidità’), che dispone che: “Il termine del 15 aprile 2020 previsto dai commi 1 e 5 dell’articolo 103 del decreto-legge 17 marzo 2020, n.18, è prorogato al 15 maggio 2020”. Pertanto, alla luce di tale norma (sulla quale potrà intervenire ulteriormente la relativa legge di conversione), e come riportato anche nel comunicato del Ministero del 16 aprile, la validità degli organi di revisione è estesa al 15 maggio 2020.

In merito alle procedure di estrazione dei nominativi dei revisori dei conti, il Viminale è invece intervenuto in data 25 marzo con apposito comunicato. Dopo aver brevemente riassunto tempi e modalità per l’estrazione dei nominativi, ai sensi dell’art. 5 del Dm Interno del 15/02/2012 n.23, adottato ai sensi dell’art. 16, comma 25 del d.l. 138/2011, in esso si prende atto che anche per la Pubblica Amministrazione il lavoro agile costituisce la modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa, ai sensi dell’articolo 87 del decreto legge n.18/2020. In considerazione di ciò il Viminale ritiene necessario ed utile delineare la nuova procedura di estrazione per uniformare le attività delle Prefetture, Ciò al fine di garantire, fino alla cessazione dell’emergenza, criteri di trasparenza, pubblicità e tracciabilità anche nelle operazioni svolte attraverso il lavoro agile. Pertanto, ciascuna Prefettura, una volta ricevuta la richiesta dell’ente locale per l’effettuazione dell’estrazione dei revisori, è invitata a:

  • dare notizia sul proprio sito internet del giorno e orario previsto per l’estrazione, precisando che le operazioni di sorteggio non potranno avvenire in seduta pubblica ma che saranno effettuate da remoto garantendo apposito collegamento video tra operatore, Prefetto o suo delegato ed ente locale e inserimento in tempo reale dell’esito del sorteggio nel sito della Direzione Centrale della Finanza locale;
  • inviare la stessa comunicazione all’ente locale il quale potrà richiedere di essere collegato in video fornendo, almeno il giorno prima, apposito contatto;
  • evidenziare che viene garantita la pubblicità e la trasparenza dell’attività amministrativa attraverso il contestuale aggiornamento dell’apposita sezione del sito internet dei Revisori degli Enti locali di cui al seguente link https://finanzalocale.interno.gov.it/apps/revisori.php/get_estraz.
Print Friendly, PDF & Email
× Come possiamo aiutarti?